sabato 18 novembre 2017


Forze Armate all’opera: supporti d’emergenza alla popolazione italiana con impianti iperbarici, trasporti d’organi e trasporti sanitari. Tutto in 48 ore


Tra il 13 e il 15 novembre diversi assetti delle Forze Armate sono stati impegnati in una notevole attività in supporto alla popolazione italiana mettendo in campo  professionalità ed efficienza operativa a favore di un caso di avvelenamento da monossido di carbonio, di un trasporto di cuore per un trapianto immediato e di un trasporto sanitario d’urgenza per salvare la vita di una neonata sarda. In particolare, nella notte tra il 13 ed il 14 novembre, il Centro di Ossigeno Terapia Iperbarica (OTI) del Comando Subacqueo Incursori (COMSUBIN) della Marina Militare è stato attivato dai medici di un ospedale di La Spezia per trattare in emergenza una mamma con i suoi due figli, vittime di un’intossicazione da monossido di carbonio. I pazienti sono stati visitati dal capo servizio sanitario del raggruppamento per poi essere sottoposti al trattamento di ossigeno terapia iperbarica conclusosi con esito positivo. Grazie alla convenzione tra la l’Agenzia Sanitaria Locale della Spezia e la Marina Militare, COMSUBIN rende disponibile l’unico l’impianto iperbarico della provincia per effettuare i trattamenti di Ossigeno Terapia Iperbarica, capaci di garantire la risoluzione positiva di numerose patologie cliniche. La Marina Militare è in prima linea anche nella provincia di Taranto, al fianco dell’Azienda Sanitaria Locale, nella gestione delle emergenze iperbariche a seguito di avvelenamento da monossido di carbonio.VE UN AIUTO A questo caso si aggiunge, nella notte del 15 novembre, l’intervento di un elicottero NH90 del 7° Reggimento Aviazione dell’Esercito “Vega” decollato dall’aeroporto di Rimini per effettuare un trasporto d’urgenza di un cuore nella città di Padova. L’equipaggio di volo in prontezza, attivato dalla Prefettura di Padova, ha imbarcato personale sanitario che trasportava il cuore appena espiantato e destinato a salvare la vita di un’altra persona in attesa in sala chirurgica. L’elicottero, nonostante le cattive condizioni meteorologiche notturne, è atterrato dopo 50 minuti di volo all’aeroporto militare di Padova ove il prezioso carico è stato consegnato a un’equipe medica che attendeva sul posto. A conclusione delle 48 ore di interventi, ieri è stato realizzato un volo sanitario di emergenza da Alghero a Genova per una neonata in pericolo di vita trasportata da un Falcon 50 dell’ Aeronautica Militare per essere ricoverata all’ospedale genovese. La richiesta di supporto è arrivata dalla Prefettura di Sassari alla sala operativa dell’Aeronautica che, tra i propri compiti, ha anche quello di organizzare e gestire i trasporti d’emergenza sanitaria su tutto il territorio nazionale. Sono migliaia, infatti, ogni anno le ore di volo effettuate dai velivoli dell’ Aeronautica Militare sempre in prima linea in caso di urgenza. Queste missioni condotte da equipaggi e squadre addestrate delle Forze Armate rientrano nella rosa dei concorsi che la Difesa fornisce alla collettività in caso di necessità e urgenza, garantendo un supporto immediato per fronteggiare eventi che altrimenti comporterebbero la perdita della vita umana o gravi danni a beni o persone.

Redazione

Taged Article and Videos

  • Forze Armate all’opera: supporti d’emergenza alla popolazione italiana con impianti iperbarici, trasporti d’organi e trasporti sanitari. Tutto in 48 ore

  • Generale Graziano: “È necessario imparare sia dalle sconfitte sia dalle vittorie ma solo con le vittorie evolvono le società”

  • Generale Claudio Graziano: “Per poter cooperare in ambito internazionale bisogna essere competitivi”

  • Unione Europea: Generale Claudio Graziano designato Presidente del Comitato Militare

  • 1917: la rinascita della Nazione

  • Generale Graziano: necessaria una risposta globale e coordinata per contrastare il terrorismo

  • “Brilliant Ledger 2017”: NRDC-ITA pronta a ricoprire il ruolo di componente terrestre della ENRF 2018

  • Marina Militare: unità della Guardia Costiera libica effettua prima operazione di salvataggio dopo le verifiche di efficienza

  • Il generale Claudio Graziano riceve la visita del Capo di Stato Maggiore della Difesa libico

  • Kosovo: primo corso sulla tutela ambientale per la Kosovo Police

  • Difesa: conferenza capi polizie militari NATO. Generale Graziano: “Combattere indirettamente il terrorismo stabilizzando le aree di crisi”

  • Difesa: Terminata la Vigorous Warrior 2017

  • Il Generale Nicholson riceve decorazione italiana interforze dal Generale Graziano e ringrazia Forze Armate italiane per eccellente contributo alla sicurezza internazionale

  • Generale Graziano: “Necessario rafforzamento della cooperazione nel Sud Est europeo a supporto della NATO e dell’Unione Europea

  • Difesa: Incendio Monte Morrone, in azione il Battaglione Alpini Vicenza insieme ai Vigili del fuoco

  • Libia: avviata l’attività di ricognizione