venerdì 8 dicembre 2017


SpazioCima: a 50 anni dal suo debutto musicale e dal suo arrivo a Roma, l’omaggio musicale e letterario a Rino Gaetano


A distanza di 36 anni dalla sua morte, Roma gli rende omaggio con una serata a lui dedicata: sabato 9 dicembre ore 18:00, presso la Galleria SpazioCima, sita in via Ombrone 9, appuntamento letterario e musicale in suo onore.

 

L’ESORDIO ROMANO DI RINO GAETANO – Era il 1967 quando un allora 17enne Rino Gaetano torna, dopo la breve parentesi del 1960, a Roma. Qui visse il resto della sua vita, prima in via Cimone, nei dintorni di piazza Sempione, successivamente, dal 1970, in via Nomentana Nuova. E sempre a Roma, insieme a un gruppo di amici, debuttò musicalmente con il quartetto Krounks, che eseguiva soprattutto cover. Lui era al basso, ma nel frattempo continuava a comporre canzoni, seguendo i suoi riferimenti artistici, quali Enzo Jannacci e Fabrizio De André, Bob Dylan e Beatles.

L’OMAGGIO DI SPAZIOCIMA – A distanza di 36 anni dalla sua morte, Roma gli rende omaggio con una serata a lui dedicata: sabato 9 dicembre ore 18:00, presso la Galleria SpazioCima, sita in via Ombrone 9, appuntamento letterario e musicale in suo onore. Il cantautore italiano, famosissimo per successi come Gianna, Ma il cielo è sempre più blu, Mio fratello è figlio unico e Aida, sarà ricordato con alcune letture dello scrittore Matteo Persica, autore di “Rino Gaetano – Essenzialmente Tu” (Odoya edizioni, 320 pagine, con un sedicesimo di immagini a colori). Si intervalleranno anche le canzoni di Daniele Savelli che, con voce e chitarra, cercherà di far rivivere le emozioni di uno dei più grandi artisti italiani di sempre.

IL LIBRO – Questo libro, nato dal meticoloso lavoro del biografo, è “un atto d’amore” nei confronti di Rino Gaetano. Come in Anna Magnani, Biografia di una donna, uno dei libri Odoya più venduti di sempre, Matteo Persica riesce a resuscitare la voce narrante del protagonista senza farsi intimorire dalle lacune: quel che Gaetano non ha detto nelle numerose interviste, lo dicono gli amici, i colleghi, le fidanzate. Le voci di Domenico “Mimì” Messina (amico dai tempi del seminario), Franco Pontecorvi (amico e road manager), Amelia Conte, Daniela (le sue partner), il produttore Giacomo Tosti, i suoi amici d’infanzia e molti, molti altri innestate sull’auto-racconto creano una trama fluida che racconta questa vita completamente.

L’AUTORE – Matteo Persica si definisce scrittore appassionato di storie vere da raccontare. Ha esordito per Odoya nel 2016 con Anna Magnani. Biografia di una donna, che è stato un grande successo di critica e di lettori. Nel 2010 ha diretto il documentario Nannarella 100; dal 2012 è direttore artistico del Premio Anna Magnani. Nel 2016 ha vinto il premio FS News Radio.

LA MOSTRA – Prosegue la mostra di Roberto Di Costanzo ed Ettore Greco “Doppio senso”, sino a venerdì 22 dicembre. La mostra, curata da Roberta Cima e organizzata con Giuliano Graziani e Laura Piangiamore, è a ingresso libero, dal lunedì al venerdì h 10-13 e 14-19, sabato e domenica h 15-19.  Una ventina le opere in esposizione.

Roberto Di Costanzo ed Ettore Greco, due forme di arte diverse: il primo disegna, l’altro scolpisce. Stili quasi paralleli, ma che si intersecano lungo il sentiero che conduce alla verità. China, gesso, bronzo e terracotta: non è il materiale ad essere importante, quanto la ricerca e la voglia di indagare il vero, anche nell’imperfezione. Perché l’arte è bellezza, e la vera bellezza, secondo gli artisti, si nasconde nel difetto.

Redazione

Taged Article and Videos

  • SpazioCima: a 50 anni dal suo debutto musicale e dal suo arrivo a Roma, l’omaggio musicale e letterario a Rino Gaetano

  • SpazioCima – “Doppio senso”: la bellezza è imperfetta. Roberto Di Costanzo ed Ettore Greco in mostra da venerdì 1 dicembre

  • Galleria 28 – “Human Landscapes”: venerdì 3 live drawing con trio d’archi per Emergenza Sorrisi

  • “Human Landscape”, le chine ed i gessetti di Roberto Di Costanzo per sublimare il corpo come paesaggio dell’anima

  • Riapre la galleria SpazioCima: “Art collection”, otto artisti per otto stili

  • Spaziocima – “BOWIE BLACKSTARDUST 2017”, la mostra sul Duca Bianco

  • “Gatsby in Rome”: la Roma degli anni venti nella nuova personale di Roberto Di Costanzo

  • Arte e lusso, gioielli come minisculture in movimento: in mostra da oggi il Made in Italy di ELGioielli

  • “Roma Amor”, l’Arte in toto in Via Margutta

  • La Roma visionaria di Roberto Di Costanzo – SpazioCima Via Ombrone 9 Roma

  • Vernissage al TROLLBEADS FlagShip Store di Roma in Via Margutta – Realizzazione Beads da parte dell’artista del vetro Claudia Cherubini

  • Vernissage al TROLLBEADS FlagShip Store di Roma in Via Margutta – Realizzazione Beads da parte dell’artista del vetro Claudia Cherubini – Seconda Dimostrazione

  • Vernissage al TROLLBEADS FlagShip Store di Roma in Via Margutta – Realizzazione Beads da parte dell’artista del vetro Claudia Cherubini – Prima Dimostrazione

  • Vernissage al TROLLBEADS FlagShip Store di Roma in Via Margutta – Realizzazione Beads da parte di alcune fortunate clienti

  • Vernissage al TROLLBEADS FlagShip Store di Roma in Via Margutta

  • Vernissage al TROLLBEADS FlagShip Store di Roma in Via Margutta – Intervista alla titolare Grazia Finizio