mercoledì 18 febbraio 2015


Delegazione FAI Roma – Giovedì 19 febbraio 2015 – Teatro della Cometa – IL RITRATTO, SPECCHIO INDISCRETO DELL’ANIMA. Ottavo appuntamento con Alberto Panza


Dal 6 novembre 2014 al 26 marzo 2015 il FAI – Fondo Ambiente Italiano, Delegazione di Roma, “mette in scena” al Teatro della Cometa, autentico gioiello nel cuore di Roma, una delle sue iniziative culturali più attese e più seguite: il corso di storia dell’arte, che quest’anno ha come tema e titolo “IL RITRATTO, SPECCHIO INDISCRETO DELL’ANIMA”, undici lezioni per raccontare la storia del ritratto dall’antichità alla Pop Art. Per affrontare questo affascinante tema, la Delegazione romana del FAI propone un esclusivo viaggio nei secoli e negli stili artistici alla scoperta dei volti-capolavoro che hanno segnato la storia dell’arte, dagli albori alla grande ritrattistica greca e romana, dalle icone alla spiritualità di San Francesco, dalla regalità rinascimentale ai volti parlanti del barocco, dai ritratti borghesi alle immagini simbolo della cultura di massa. Con particolare attenzione alla fotografia e ai risvolti psicologici dell’autoritratto. Per l’ottavo appuntamento, giovedì 19 febbraio 2015, è previsto l’incontro con Alberto Panza, docente di Psicoantropologia all’Istituto Aretusa di Padova, che presenta così il suo intervento: “Cosa c’è di più naturale del desiderio di indagare, con mezzi visivi o narrativi, l’essere umano e il suo modo di essere nel mondo? Eppure, al di là della sua apparente ovvietà, questo genere artistico pone una serie di quesiti niente affatto semplici, sul piano psicologico e antropologico. Fin dalle origini magiche di questa pratica espressiva, il ritratto appare come la messa in scena della presenza di un’assenza, l’espressione di un desiderio insopprimibile quanto vano: quello di fermare il corso del tempo, rendendo eterno ciò che è effimero e fugace. In questo senso il ritratto oscilla tra impotenza e onnipotenza: da un lato è una mera effige, un simulacro vuoto e inerte (effige deriva dal latino e-fingere); dall’altro è un doppio del vivente, un eidolon, qualcosa di animato e dotato di un potere anche temibile. L’idea di sintetizzare in un’immagine il carattere di un individuo, mette sul tappeto un’altra questione assai spinosa: che cosa determina l’identità? Il ruolo sociale o qualcosa di più interiore e sottilmente inafferrabile? La storia del ritratto è quella di una avventura estetica che si muove lungo un incerto confine tra presenza e assenza, tra realtà e finzione, tra svelamento e nascondimento. L’ambizione demiurgica del ritrattista, specie nella grande stagione di questo genere artistico, che si apre con l’Umanesimo, è quella di cogliere la persona oltre il personaggio,  il suo modo di essere e il suo carattere: in questo senso il ritratto appare come la faccia visibile dell’invisibile. Certamente questa ambizione risulta fortemente ridimensionata con il passaggio alla contemporaneità, in cui cade la presunzione di trovare una definizione completa ed esaustiva della personalità. Tuttavia il ritratto non scompare, ma diventa espressione delle tensioni e contraddizioni dell’uomo del XX secolo, con tutto il carico di inquietudine che è giunto fino ai nostri giorni”. Il corso IL RITRATTO, SPECCHIO INDISCRETO DELL’ANIMA è uno degli appuntamenti più importanti nel programma 2014-2015 della Delegazione FAI di Roma, che da oltre vent’anni promuove i corsi d’arte nella convinzione che conoscere sia il primo passo per imparare ad amare e proteggere il nostro straordinario patrimonio culturale.

SCHEDA INFORMATIVA:

Iniziativa:      IL RITRATTO, SPECCHIO INDISCRETO DELL’ANIMA

                       11 lezioni per raccontare la storia del ritratto dall’antichità alla Pop Art” 

Sede:             Teatro della Cometa

Via del Teatro Marcello, 4 –  Roma

Ideazione e Organizzazione:

FAI – Fondo Ambiente Italiano, Delegazione di Roma

Durata:          dal 6 novembre 2014 al 26 marzo 2015

Orario:           ore 18.00

Ogni incontro avrà la durata di circa 75 minuti.

Contributo di partecipazione:

150 euro per iscritti FAI, 180 euro per i non iscritti FAI,

fino ad esaurimento posti.

Iscrizioni:      bonifico (Unicredit Banca – Agenzia n.6 intestato a FAI COMITATO DI ROMA IBAN:IT75W0200805205000010281145

Presso la Delegazione FAI di Roma, Piazza dell’Enciclopedia Italiana 50.  L’iscrizione alle singole lezioni è legata alla disponibilità dei posti e potrà essere effettuata direttamente al Teatro della Cometa prima di ogni incontro a partire dalle ore 17.30.

Informazioni:

Delegazione FAI di Roma

Piazza dell’Enciclopedia Italiana, 50 – 00186 Roma

tel. 06-6879376

fax. 06-6879149

email. delegazionefai.roma@fondoambiente.it

sito : www.failazio.it

 

 

Redazione

Eventi

  • “Saltarella.La nostra terra che balla.” Dedicato alle danze, alle musiche e ai canti dalle terre dell’Alta Sabina il 29 giugno ore 21:00 in Cavea

  • L’Associazione Culturale Medit Summer Fashion in collaborazione con African Fashion Gate presenta la 10ª Edizione di “Medit Summer Fashion”: I cinque sensi

  • Storie di Palazzo Corsini – Protagonisti e vicende nell’Ottocento a Palazzo Corsini

  • Caravaggio nel patrimonio del F.E.C. Il Doppio e la Copia- Mercoledì 21 giugno a Palazzo Barberini

  • Il “Grande Cuore” di Roma: un fashion show omaggio alla città eterna per la ricerca sulle malattie rare

  • Lotta poetica. Il messaggio politico nella poesia visiva 1965 – 1978, il 21 giugno a Firenze

  • Al Premio Moda “Città dei Sassi” 2017: vince la stilista sarda Mara Piras

  • Al Boscolo Hotel dei Dogi di Venezia si inaugura il nuovo ed esclusivo aperitivo nell’elegante Giardino Segreto

  • Ritorna HappySpritz@Guggenheim

  • Nuovo record per il Maggio dei Libri: 3.960 iniziative in tutte le regioni d’Italia

  • International Tattoo Show – Riccione 9-10-11 Giugno 2017

  • Il “Premio Margutta – La Via delle Arti” protagonista ai Mercati di Traiano

  • A Roma 2 Guinness World Records sulla pizza – Luneur Park 

  • Greg e la Big Fat Band inaugurano la manifestazione “Mollo” a Ponte Milvio con lo spettacolo “A swing affair”

  • Rafting Marmore sostiene l’iniziativa promossa da Tania Cagnotto

  • Difesa: al via esercitazione Joint Stars 2017. Prima fase “virtuale” sulla base aerea di Poggio Renatico