lunedì 23 febbraio 2015


Pansa a Verona: “La memoria dei caduti è fonte di ispirazione”


Mercoledì 19 ottobre 1994. Massimiliano Rodolfo Turazza, agente di polizia, viene assassinato a Verona durante una sparatoria con alcuni rapinatori che si preparavano ad assaltare un furgone blindato.
Lunedì 21 febbraio 2005. Giuseppe Cimarrusti e Davide Turazza fratello di Massimiliano, poliziotti della Squadra volante di Verona, vengono uccisi nel corso di un conflitto a fuoco con un investigatore privato che aveva appena ucciso una prostituta. Tre ferite nel cuore dei loro familiari, tre cicatrici nella coscienza di ogni cittadino di Verona. E proprio oggi la città scaligera ha reso omaggio a questi due servitori dello Stato: ai fratelli Turazza è stata infatti intitolata l’Aula magna della caserma “Allegri”, mentre a Giuseppe Cimarrusti quella della questura. A salutare i familiari, il capo della Polizia Alessandro Pansa che ha stretto idealmente, tra le braccia di tutti i poliziotti, i parenti di questi giovani eroi della città. Soprattutto la signora Teresa Turazza che ha perso i suoi due unici figli in modo così drammatico. “Sono qui per onorare la memoria di tre grandi poliziotti, per stare accanto alle loro famiglie e per rinnovare l’impegno della Polizia di Stato, che mi onoro di rappresentare, a portare avanti la loro missione”. Queste le prime parole del Prefetto durante la cerimonia di intitolazione. “Un percorso della memoria”, così lo ha chiamato il questore Danilo Gagliardi che ha voluto questo progetto. Una memoria che non vuole essere sterile celebrazione, ma che intende alimentare la crescita dei valori per i quali, quotidianamente, in ogni angolo d’Italia, i poliziotti scendono in strada per fare il proprio dovere. In questo senso vanno le parole conclusive dell’intervento del capo della Polizia: “Sono certo che l’esempio di Giuseppe, Davide e Massimiliano, che continueranno a vivere assieme ai colleghi nelle strutture che da oggi portano il loro nome, sarà un’ispirazione costante lungo il percorso umano e professionale di ogni componente della questura di Verona e di ogni appartenente alla “grande famiglia” della Polizia di Stato”.

Redazione

Eventi

  • “Saltarella.La nostra terra che balla.” Dedicato alle danze, alle musiche e ai canti dalle terre dell’Alta Sabina il 29 giugno ore 21:00 in Cavea

  • L’Associazione Culturale Medit Summer Fashion in collaborazione con African Fashion Gate presenta la 10ª Edizione di “Medit Summer Fashion”: I cinque sensi

  • Storie di Palazzo Corsini – Protagonisti e vicende nell’Ottocento a Palazzo Corsini

  • Caravaggio nel patrimonio del F.E.C. Il Doppio e la Copia- Mercoledì 21 giugno a Palazzo Barberini

  • Il “Grande Cuore” di Roma: un fashion show omaggio alla città eterna per la ricerca sulle malattie rare

  • Lotta poetica. Il messaggio politico nella poesia visiva 1965 – 1978, il 21 giugno a Firenze

  • Al Premio Moda “Città dei Sassi” 2017: vince la stilista sarda Mara Piras

  • Al Boscolo Hotel dei Dogi di Venezia si inaugura il nuovo ed esclusivo aperitivo nell’elegante Giardino Segreto

  • Ritorna HappySpritz@Guggenheim

  • Nuovo record per il Maggio dei Libri: 3.960 iniziative in tutte le regioni d’Italia

  • International Tattoo Show – Riccione 9-10-11 Giugno 2017

  • Il “Premio Margutta – La Via delle Arti” protagonista ai Mercati di Traiano

  • A Roma 2 Guinness World Records sulla pizza – Luneur Park 

  • Greg e la Big Fat Band inaugurano la manifestazione “Mollo” a Ponte Milvio con lo spettacolo “A swing affair”

  • Rafting Marmore sostiene l’iniziativa promossa da Tania Cagnotto

  • Difesa: al via esercitazione Joint Stars 2017. Prima fase “virtuale” sulla base aerea di Poggio Renatico