lunedì 4 dicembre 2017


Il successo inarrestabile delle Web Serie


La quinta edizione del Roma Web Fest vola oltre i confini Italiani e premia i Licaoni con SKY Atlantic.

Il 26 Novembre nella sala Auditorium del MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo, si è svolta la premiazione ufficiale della quinta edizione del Roma Web Fest. L’evento è stato introdotto da Janet De Nardis, direttrice artistica e ideatrice del Festival, la quale ha ringraziato MIBACT, SIAE, Roma Lazio Film Commission e 100Autori per avere creduto fin dall’inizio in un progetto ambizioso che ha come scopo la promozione del talento italiano all’estero e il dialogo con i più importanti produttori e brand italiani e internazionali. Quello che in passato era solo un miraggio, oggi è realtà; ciò che sembrava un avveniristico futuro è diventato un concreto presente. In una sala gremita di gente, la giuria è stata attenta nel visionare i progetti finalisti. La grandissima affluenza di pubblico dovuta agli interessantissimi panel e workshop programmati nelle tre giornate di festival ha messo in luce il successo di questo format giovane e dinamico in cui con grande intelligenza e gusto artistico le web serie e i fashion film si stanno facendo spazio nel mondo dell’audiovisivo. Molti gli attori che ieri sono arrivati al MAXXI per gli incontri della giornata e per il Galà dedicato alle premiazioni. Tra loro: Sonia Bruganelli, Niccolò Presta, Vincenzo Alfieri, Luca Vecchi, Anthony Di Francesco, Cristina Spagnuolo, Daniele Doesn’t Matter, Chiara Paradisi, Lele Sarallo, Geppo, Marina Di Guardo, Roberta Beta, Ivan Silvestrini, Annalisa Aglioti, Giorgia e Greta Berti, Pino Quartullo, Donatella Pompadour, Savino Zaba, Carolina Rey, Simone Tempia, Silvia Squizzato, Linda Battista, Fioretta Mari, Marco Bonini, Stefano De Sando, Romano Reggiani, Francesca Rettondini, Giulia Todaro, Gina Amarante, Massimiliano Buzzanca, Vania Della Bidia, Lidia Vitale, Blue Yoshimi, Marco Marzocca, Alessia Fabiani, Marco Castaldi, Claudio Colica, il prof. Mario La Torre, Alessandro Meta, Andrea De Rosa, Cataldo Calabretta, Roberta Morise, Vittoriana Abate, Mario Ermito, Beppe Convertini, Giuseppe Maggio, Barbie Xanax, Giulia Luzzi, Silvia Salemi, Sara Zuccari, Vanessa Jay Mulder, i Licaoni, Alberto Pagnotta, Moreno Amantini, Michelle Marie Castiello, Hoara Borselli, gli Zero, Simone tempia, Silvia Squizzato, Cristian Marazziti, Roberto Venturini, gli Actual, Lucianna De Falco, Andrea Dianetti, Martina Mercedes Corradetti. A presentare l’evento l’istrionico attore comico  Saverio Raimondo, che ha divertito il pubblico attraverso i suoi esilaranti interventi. Dall’attenta giuria, seduta in prima fila e composta da Mattia Mariotti (Programming Manager Sky), Cristina Priarone (Direttore generale di Roma Lazio film Commission), Eleonora Cimpanelli  (Sceneggiatore e autrice), Elio Catania  (Presidente di confindustria digitale), Gianluca Guzzo (Amministratore e fondatore di My Movies) e Omar Schillaci (Wired Italia) sono stati assegnati i seguenti premi:

 

·         Miglior web serie italiana: Il mistero sottile finalista di diritto al Melbourne Web Fest

·         Miglior web serie straniera: Natural Selection

·         Miglior regia: Il mistero sottile finalista di diritto al Wendie Hamburg Web Fest

·         Miglior regia straniera: En voiture Simone

·         Miglior soggetto sceneggiatura: il mistero sottile

·         Miglior montaggio Hooked

·         Miglior fotografia: Gabriel

·         Miglior colonna sonora Shotgun Boogie

·         Migliori effetti speciali: anime e sangue

·         Miglior attore Giorgio Pasotti (mistero sottile)

·         Migliore attrice Beatrice Skiros  (Caronte)

·         Migliori costumi Orazio’s Clan

·         Miglior Drama Caronte

·         Miglior thriller Horror mistery: Il Mistero Sottile

·         Miglior comedy/schetch Lobbage

·         Miglior Comedy story: Super italian family

·         Miglior documentario: Shotgun Boogie

·         Miglior Cartoon /animazione Supa supa

·         Miglior scienze fiction fantasy: Orazio’s Clan

·         Miglior web serie a tema sociale: Jezabel

·         Miglior mokumentary: Grazie al Klaus

·         Miglior cortometraggio: Cani di Razza

·         Miglior puntata zero: Hooked

·         Miglior viral video: Inferior

·         Premio pubblico in sala: Goodstein

·         Premio pubblico della rete (webserie): Big Shot

·         Premio pubblico della rete (cortometraggi): Gabbia d’amore

·         Premio Pubblico Puntata Zero: Supermarket

·         Premio Pubblico Viral Video: Little Barber Shop of Horrors

 

Premi Speciali:

·         Premio RWf: Caronte finalista di diritto al Los Angeles Web Fest, al Die Seriale e al Seoul Web Fest

·         Premio Sky per i pitch: Twinky doo’s magic world

·         Premio Movieland: Pick and Roll

·         Premio Movieland della rete: Io e il marziano

·         Premio Web Marketing Festival: Chiara Agresta

·         Premio Vvvvid: Adolf in the Sky with diamonds

 

Le altre webserie che andranno di diritto alle finali dei webfest partner:

Seoul Web Fest: Safrom, Bruciare i violini – Inferno Italia – Anime e Sangue

Rio Web Fest: Super Italian Family

Berlin Web Fest: Shootgun, Woogie

 

Gli 11 Fashion Film finalisti, provenienti da ogni parte del mondo, sono stati valutati da una giuria d’eccezione, composta da rinomate personalità che operano con successo nel mondo dello spettacolo e nel fashion system: Stella Jean, Sabrina Persechino, Claudio Gregori (Greg), Laura Bozzi, Luigi Parisi, Marina Di Guardo, Nicoletta Fattibene, Sergio Valente e Benedetta  Mazza, che ha decretato la vittoria di Waiting Room di Giacomo Boeri e Matteo Grimaldi (Miglior Fashion Film:), mentre il Premio del Fashion Film più votato dalla rete è stato consegnato da Giuseppe Maggio a Woman di Annalisa Macchione. Una seconda giuria dedicata ai Fashion Film Contest, realizzato in collaborazione con l’Accademia del lusso (Laura Gramigna e Paola Rotella) e Romeur Academy (Paolo Secondino), composta da Giada Desideri, Martina Valerio, Barbara Molinario, Loris Danesi, Issima91, Garmy Sall, Paola Agosini, Maria Vittoria Cusumano e Antonio Falanga,  ha assegnato il premio a Verdict di Anna Chiara Bernardini. Tra gli eventi speciali sono stati apprezzati la proiezione del film Monolith di Ivan Silvestrini e il workshop promosso dalla Siae “Come scrivere una web serie” e il tour radio attraverso la musica di RID 96.8, Radio 108, Crazy Radio, Radio Godot, Radio Kaos, Studio Radio e Deliradio.

Cs webserie 2017 POST (2)

 

Redazione

Eventi

  • Inaugurato il Treno Verde 2018 di Legambiente e Ferrovie dello Stato Italiane

  • “The Other Side Of The Ink”: la prima convention di tatuaggi in Europa dedicata alle tatuatrici donne

  • Oren Lavie e il nuovo Bedroom Crimes a Visioninmusica 2018 il 23 febbraio a Terni

  • Giacomo Leopardi: ritratto intimo d’autore al Teatro Palladium il 21 febbraio

  • Mese di Darwin: domenica 25 febbraio al Bioparco di Roma Chi non si adatta è perduto!

  • L’Alta Moda Italiana del Fashion Designer Michele Miglionico conquista Buckingham Palace

  • «Guarite tutti!». Dal Bambino Gesù palloncini dorati contro il cancro infantile

  • “Prime donne”: al Palladium il recital di Maria Grazia Schiavo il 19 febbraio in collaborazione col Teatro dell’Opera

  • Teatro Palladium: “Vajont. Quando lassù,” il 16 e 17 febbraio

  • Niko Sinisgalli crea un menù esclusivo per la cena di San Valentino al Ristorante Tazio

  • I numeri del Carnevale di Venezia 2018

  • Manuela Minelli “Contro-Versi, Poesie pret-a-porter” – Il primo libro di poesie vestito dalla stilista d’Alta Moda Sabrina Persechino ed illustrato da Giulia Gorga

  • Concorso della Mascherina più bella

  • Erika Kia è la Maria del Carnevale 2018.

  • Martedì Grasso, ultime sfilate in attesa della presentazione sul palco della Maria del Carnevale 2018 e del tradizionale Svolo del Leon

  • A Matera il primo “Unesco Italian Youth Forum”